BENVENUTI NEL SITO UFFICIALE DEL METODO RAGGI® CON PANCAFIT®                                                                          fbverde ragg 1  fb business posturalmed1  google verde  inverde  youtubeverde  

TRANSFORM

Sito Ufficiale

×
 x 

Carrello vuoto
CarrelloCarrello vuoto

Formicolio

 

IMG 5261MODB 

 IMG 6078modB   IMG 6167MOD

 

Informazioni in merito a sintomi, cause, rimedi, effetti relativi alla patologia

Testimonianze dell’intervento posturologico per ricercare la causa e individuare esercizi per ridurre o annullare il dolore

Tecniche di riequilibrio posturale Pancafit® – Metodo Raggi®

Il rimedio automatico del corpo di fronte ad un dolore di qualsiasi genere e natura, è tutelarsi attraverso l’alterazione momentanea della postura. Qualora il dolore non venga risolto ricercando ed eliminando la vera causa, la postura utilizzata dal corpo per sfuggire al dolore tenderà a strutturarsi in modo irreversibile, diventando la norma. Ma ogni postura antalgica adottata non consentirà più normali funzioni del corpo; tali alterazioni posturali innescheranno a loro volta nuove patologie in altre aree del corpo.
Solo e soltanto attraverso un approccio globale ed esercizi posturali senza compensi – “decompensati”- il corpo sarà in grado di far emergere l’antica causa del dolore mantenuta nascosta nel tempo, a volte persino dimenticata (incidente, trauma, cicatrici, malocclusioni, problemi organici, conflitti emozionali, ecc…)
 
La moderna posturologia clinica è in grado di rintracciare la causa che ha scatenato la patologia attraverso test ed esami posturali statici e dinamici, test strumentali, anamnesi articolate etc. L’individuazione della causa permette un trattamento adeguato, specifico e dunque risolutivo della patologia.
 
Informazioni sulla patologia:
sintomi, possibili cause, termini connessi, articoli
 
Formicolio: questo termine esprime alterazione della sensibilità cutanea, che di solito colpisce gli arti. Tale alterazione avviene in relazione a fenomeni di compressione di un grosso vaso arterioso: il sangue non arriva più a destinazione, l’arto risulta affaticato e compare quella particolare sensazione detta formicolio. Questo è il motivo per cui, durante il sonno, il nostro corpo come difesa cambia frequentemente posizione, passando da una all’altra per lasciar fluire il sangue.
In alcuni casi il formicolio può essere associato a radicolopatie di carattere infiammatorio o autoimmune.
In casi estremi, qualora non venga eliminata la compressione a carico del vaso arterioso, si può determinare un’ischemia.
Inoltre il formicolio alle braccia, alle mani, alle dita, alla testa o alle gambe è spesso sinonimo di compressione radicolare o comunque alterazione del segnale delle radici nervose coinvolte. L’alterazione della postura è quindi un parametro da tenere in grande considerazione ogni volta in cui ci sono dolori, rigidità, disfunzioni, o formicolio. A volte questa patologia e accompagnata da alterazione della percezione tattile, che può esse definita parestesia, ovvero alterazione della percezione. Può essere scarsa percezione o eccessiva o mancanza totale di percezione tattile sensitiva.
 
Sintomi del formicolio: sensazione di punture da spilli in una zona del corpo – solitamente gli arti, scarsa o alterata sensibilità, eccesso di sensibilità, corrente e pizzicorii vaganti,
 
Possibili cause del formicolio: cattiva circolazione, dismetabolismi, ereditarietà, senescenza, alterazioni della sensibilità, ma soprattutto tensione e rigidità dei tessuti connettivali e muscolari.
Ulteriori cause del formicolio possono essere problematiche a carico del tratto cervicale della colonna vertebrale, ernia del disco, tunnel carpale e in generale alterazioni della postura della colonna vertebrale.
 
Termini connessi alla patologia: formicolio, parestesia, ipoestesia, iperestesia, formicolio, alterazione della sensibilità, insensibilità, ipersensibilità, sensibilità ridotta, scarsa sensibilità, neuropatia, compressione radicolare, radicolite, disturbo della circolazione, vaso arterioso, radicolopatie, infiammazione, ernia del disco, colonna vertebrale, infiammazione, colonna vertebrale, posturologia, postura, muscoli, esercizi, rimedi, cura, patologia, dolore, operazione chirurgica, intervento
 
Testimonianze di pazienti che sono migliorati grazie al riequilibrio posturale
 
PREMESSA IMPORTANTE: i casi sotto riportati sono il risultato di un lavoro di equipe da parte dei nostri posturologi, chinesiologi, chinesiterapisti, massofisioterapisti, docenti Pancafit®, Metodo Raggi®.
I pazienti sono stati tutti trattati con il Metodo Raggi®, metodica che si avvale dell’attrezzo Pancafit® per rendere il lavoro più facile, veloce e con risultati statisticamente più elevati.
 
N.B. Tra i molti casi da noi trattati sono stati scelti solo questi, in quanto descrivibili in modo semplice e scorrevole, senza il ricorso ad una terminologia prettamente scientifica, poco apprezzata da un pubblico non specializzato nel settore riabilitativo.

I nostri terapisti sono a disposizione per chi desiderasse ulteriori informazioni.

cliccare sul titolo per leggere il caso completo

 

Chi: Paziente di 54 anni – sesso femminile – infermiera
Sintomi: Formicolii braccio destro fino alla mano e alle dita
Causa scatenante: Vecchia caduta sull’osso sacro all’età di 19 anni
Sedute posturali eseguite: N° 10
Risultato: Dolore e fromicolio diminuiti del 90%: quando fa alcuni sforzi con le braccia sente ancora un leggero formicolio che dura però solo pochi minuti e poi scompare
 
Chi: Paziente di 70 anni – sesso maschile – pensionato (ex distributore di bevande)
Sintomi: Formicolii alla nuca, vertigini oggettive al risveglio
Causa scatenante: Frattura polso e avambraccio sinistro all’età di 11 anni
Sedute posturali eseguite: N° 7
Risultato: Scomparsa del formicolio e del senso di vertigine
 
Chi: Paziente di 44 anni – sesso maschile – impiegato
Sintomi: Ernia discale espulsa. Lombosciatalgia sn con formicolio al piede
Causa scatenante: Contusione sacrale in seguito ad una caduta pattinando
Sedute posturali eseguite: N° 10
Risultato: Dolore completamente scomparso
 
”…tutta colpa del colpo di frusta!”
Chi: Paziente di 35 anni – sesso femminile – impiegata
Sintomi: Tunnel carpale e formicolii alle mani
Causa scatenante: Colpo di frusta e trauma ai polsi
Sedute posturali eseguite: N° 9
Risultato: Scomparsi i formicolii e tornata la forza nelle mani
 
"Finalmente può tornare al suo amato lavoro"
Chi: Paziente di 60 anni – sesso femminile – sarta
Sintomi: Tunnel carpale, rizoartrosi e formicolii
Causa scatenante: Trauma ai polsi e attività lavorativa
Sedute posturali eseguite: N° 12
Risultato: Non avverte più nessun disturbo ed è finalmente tornata al suo amato lavoro
 
"Collo, braccia e mani d’acciaio"
Chi: Paziente di anni 56 – sesso maschile – capocantiere
Sintomi: Fastidioso formicolio all\’indice della mano sinistra
Causa scatenante: Rigidità della muscolatura paravertebrale, del collo e delle spalle
Sedute posturali eseguite: N° 6
Risultato: Scomparso il formicolio; collo più libero e leggero
 
Chi: Paziente di anni 35 – sesso femminile – commessa
Sintomi: Forti parestesie e formicolii al braccio sinistro associate a vertigini soggettive con notevole perdita di forza nell’arto
Causa scatenante: Forte congiuntivite con irrigidimento muscolatura degli occhi e del collo
Sedute posturali eseguite: N° 8
Risultato: Scomparso formicolio e vertigini; è tornata la forza al braccio
 
Chi: Paziente di 56 anni – sesso maschile – impiegato
Sintomi: Dolori che dal collo si irradiano fino al gomito destro con parestesie notturne alle braccia. Lombosciatalgia
Formicolii per interferenza di: Problemi all’ATM (Articolazione Temporo Mandibolare)
Sedute posturali eseguite: N° 8
Risultato: Scomparsa del dolore al collo e delle parestesie notturne; lombosciatalgia quasi del tutto risolta e zona lombare decisamente più libera
 
Lettera aperta consegnataci dalla Sig. ra Maria Pia: ”Il fuoco lungo il braccio”
Il mio nome è Maria Pia, ho 45 anni e svolgo un’attività impiegatizia. Non ho mai avuto problemi di salute fino all’anno scorso quando senza alcun preavviso, una domenica pomeriggio mentre scrivevo una lettera al computer ho accusato dapprima un fastidio al braccio destro, poi continuando a muovere il mouse il fastidio diventava dolore.
Il giorno successivo non sopportavo più il dolore, così mi sono recata al pronto soccorso. Mi viene iniettato un antidolorifico e messo un collare...